Accesso e Consultazione

La ricerca nell’Archivio Segreto Vaticano è gratuita e aperta a studiosi qualificati, che abbiano interesse a compiere indagini di carattere scientifico. Il requisito necessario è il possesso del titolo di Laurea specialistica (quinquennale) o di altro diploma universitario equivalente (per gli ecclesiastici la licenza o il dottorato).
È attualmente consentita la consultazione dei documenti dell’Archivio fino a tutto il pontificato di Pio XI (febbraio 1939).


Accesso alle Sale di Studio

Per accedere alle Sale di Studio è necessario ottenere la tessera di ammissione, rilasciata dalla Segreteria Accettazioni, dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 10.30.

Quali documenti presentare alla Segreteria Accettazioni

  • Domanda di accesso all’Archivio Segreto Vaticano indirizzata al prefetto, nella quale si dichiarino le generalità del richiedente (nome, cognome, indirizzo, nazionalità), il titolo di studio, la professione e le motivazioni della ricerca.
  • Lettera di presentazione di un Istituto di ricerca storico-scientifica accreditato o di una persona qualificata nel campo delle ricerche storiche (professore titolare di cattedra universitaria).
  • Certificato dell’ultimo titolo accademico conseguito (per i laici: laurea o diploma universitario equivalente, dottorato, assegno di ricerca; per gli ecclesiastici: licenza o dottorato).
  • Fotocopia di un documento d’identità valido (Carta d’Identità, Passaporto).
  • 1 fotografia.



Il ricercatore consegna la tessera di ammissione alla Portineria e compila l’apposito registro con il proprio cognome,
annotando l’ora d’ingresso. Riceve quindi la chiave degli armadietti guardaroba, dove è tenuto a depositare gli effetti personali non ammessi nelle Sale di Studio.

Che cosa è vietato introdurre nelle Sale di Studio

  • borse, cartelle e custodie per computer
  • penne a sfera o stilografiche, pennarelli, ecc.
  • macchine fotografiche
  • cibi o bevande

 

I telefoni cellulari devono essere spenti.

 

È richiesto un abbigliamento decoroso e sobrio, anche nei mesi estivi, come si conviene all’ambiente dell’Archivio Segreto Vaticano. Nelle Sale di Studio deve osservarsi il più assoluto silenzio.
Il personale di Sala è tenuto a richiamare gli studiosi al rispetto di queste inderogabili norme comportamentali.


 

Registrazione in entrata e in uscita nelle Sale di Studio

Giunto alla Sala di Consultazione dei Documenti «Pio XI», il ricercatore consegna la chiave al personale di Sala e appone il proprio cognome e l’ora d’ingresso sul registro. Concluse le ricerche, riconsegna i pezzi archivistici consultati, appone l’ora di uscita sul registro e riceve la chiave dal personale di Sala.

 


 

Procedura di uscita dall’Archivio Segreto Vaticano

Prima di lasciare l’Archivio, lo studioso recupera i propri effetti personali dal guardaroba e riconsegna la chiave, apponendo l’ora di uscita sul registro. Non è consentito agli studiosi lasciare effetti personali in Archivio durante la propria assenza.

 


 

Documenti originali

I volumi, le buste e i documenti si richiedono al banco di distribuzione della Sala Consultazione Documenti «Pio XI» e devono essere consultati esclusivamente in essa, utilizzando le apposite postazioni. Le richieste si accettano fino alle ore 12.00. Non si concedono più di tre pezzi al giorno; la stessa norma vale per i documenti in formato digitale su supporto ottico. All’occorrenza, lo studioso, entro e non oltre le ore 12.00, può chiedere di lasciare in deposito per alcuni giorni i pezzi in consultazione, nel numero massimo di 3.

 


 

Inventari e altri strumenti di descrizione e ricerca (Indici)

Gli Indici devono essere consultati esclusivamente nella Sala Indici «Leone XIII» e sono immediatamente accessibili al ricercatore che può prenderli direttamente dagli scaffali. Non è consentita la riproduzione fotografica parziale o totale degli Indici.

 


 

Sussidi bibliografici (Stampati)

Gli stampati devono essere consultati esclusivamente nelle Sale Consultazione Stampati «Sisto V», dove è possibile anche accedere alle riproduzioni digitali di registri e documenti originali su CD-Rom e DVD-Rom, utilizzando le apposite postazioni.
Il personale delle Sale di Studio è a disposizione dei Ricercatori per qualsiasi chiarimento o informazione.

 

 

Regolamento per gli Studiosi - (270 KB)